Pubblicato da: rbarcaroli | 19/02/2009

18/02/2009 La tutela della salute dei cittadini e il rispetto delle leggi sono più importantidegli interessi di Ryanair.

COMITATO PER LA RIDUZIONE DELL’IMPATTO AMBIENTALE DELL’AEROPORTO DI CIAMPINO

COMUNICATO STAMPA

Ciampino, 18 febbraio 2009

La tutela della salute dei cittadini e il rispetto delle leggi

sono più importantidegli interessi di Ryanair.

Apprendiamo con soddisfazione della risposta decisa che il Presidente della Regione Lazio, Marrazzo, insieme all’Assessore Zaratti, e il sindaco di Ciampino, Perandini, hanno dato di fronte all’ennesima dichiarazione provocatoria dell’amministratore delegato di Ryanair, O’Leary. Secondo le Istituzioni questo aeroporto dovrà diminuire il suo traffico nella misura individuata dalle rilevazioni dell’inquinamento acustico condotte da ARPA Lazio e operare entro i limiti imposti dalla legge. L’ad di Ryanair ribadisce invece la volontà della compagnia di difendere con le unghie e con i denti il privilegio di continuare ad utilizzare l’aeroporto di Ciampino e rifiuta di riconoscere la validità delle rilevazioni di ARPA Lazio e afferma che, secondo studi “indipendenti” l’inquinamento acustico intorno all’aeroporto non sarebbe prodotto dal traffico aereo. Per contestare queste affermazioni è sufficiente che qualsiasi cittadino prenda un fonometro dal costo di poche decine di euro e vada in fondo a via Baracca a Ciampino (a non più di 200 metri dalla piazza centrale della Citta’) e misuri il rumore al passaggio degli aerei in decollo o in atterraggio che sfrecciano a 150 metri di distanza. Potrà verificare direttamente due cose: primo, che si raggiungono e spesso si superano i 100 decibel, secondo, che gli aerei Ryanair sono tra i più rumorosi. Invitiamo le istituzioni a proseguire nella linea della fermezza, rifiutando le provocazioni interessate (Ryanair fa a Ciampino il 10% del suo intero traffico) e le fandonie come i 3.500 posti di lavoro prodotti dal traffico di Ryanair. Questo è soltanto un calcolo statistico, più volte riproposto da Ryanair, ma che si riferisce alle medie europee dei grandi aeroporti e alle compagnie aeree tradizionali, non alle low cost che generano un indotto bassissimo. Invitiamo anzi le Istituzioni ad approfondire il vero bilancio dei costi e dei ricavi che l’aeroporto di Ciampino apporta al sistema economico e a come sia possibile vendere “milioni di posti ad 1 euro”. Esistono aerei che volano con 1 euro a passeggero?

http://www.comitatoaeroportociampino.it

info@comitatoaeroportociampino.it


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: